Torre Annunziata. Nessuno vuole la casa del boss Gallo, il sindaco: “No alle minacce”

Torre Annunziata. Nessuno vuole la casa del boss Gallo, il sindaco: “No alle minacce”

Nessuno vuole la casa del boss Gallo, il sindaco: "No alle minacce"

Nessuno vuole la casa del boss Gallo e il sindaco subito batte i pugni sul tavolo: «Siamo pronti ad accompagnare le famiglie alle quali sarà assegnato l’appartamento». L’appartamento fino al 2014 era abitato dai genitori di Francesco Gallo, il boss «Psiello», signore del quartiere che adesso è detenuto al 41 bis. Si tratta di una casa all’interno del complesso delle palazzine popolari del quartiere Penniniello ed è di proprietà di Palazzo Criscuolo, tornata libera dal giorno in cui il Comune sfrattò la famiglia Gallo perché non pagava il tto. Da allora però nessuno vuole andarci ad abitare. In questi tre anni il Comune l’ha offerta ad almeno 13 famiglie e tutte hanno rifiutato.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS