Casola. Condoni, l’ombra delle tangenti. Sequestrati contanti al geometra

Casola. Condoni, l’ombra delle tangenti. Sequestrati contanti al geometra


Ombre sull’operato del geometra comunale Nunziante Di Riso, unico indagato nella bufera che ha colpito l’ente. Sequestrate decine di migliaia di euro in contante al tecnico impiegato nell’ufficio Edilizia Privata, del piccolo Comune di Casola di Napoli. Quello che viene fuori è un fatto che ha lasciato l’intera comunità a bocca aperta: possibili tangenti per autorizzare i condoni. Mazzette passate sottobanco presumibilmente al geometra Di Riso che ha firmato gli atti, gli stessi acquisiti due giorni fa durante il blitz effettuato dai carabinieri della stazione di Gragnano, prima direttamente al Comune poi proseguito a casa del geometra. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS