Calcio: Juve perde Higuain per Napoli, mano fratturata

Calcio: Juve perde Higuain per Napoli, mano fratturata


Una brutta tegola sulla Juve, a 4 giorni del big match al San Paolo contro il Napoli. Non ci sara’ Gonzalo Higuain, costretto a saltare la supersfida per una frattura alla mano sinistra. L’attaccante argentino e’ stato operato oggi, alla clinica Sedes Sapientiae, solo nei prossimi giorni verra’ stilato il programma per il rientro in squadra. Fortemente a rischio anche la trasferta di Atene in Champions, decisiva per il passaggio ai quarti; piu’ probabile, invece, la sua presenza, con l’utilizzo di uno speciale tutore, nel testa a testa con l’Inter, il 9 dicembre all’Allianz Stadium. Il ‘Pipita’ e’ stato sottoposto oggi pomeriggio a intervento chirurgico di riduzione e sintesi della frattura al terzo raggio metacarpale della mano sinistra. L’operazione e’ durata 45′ “ed e’ perfettamente riuscita”, precisa una nota della societa’ bianconera. Un duro colpo per Massimiliano Allegri, che deve rivedere i suoi piani di formazione. Al San Paolo sara’ costretto a insistere su Mandzukic. Per Higuain, ieri in panchina con una fasciatura alla mano, sembrava una semplice contusione, una volgare botta, ma con il passare del tempo il dolore e’ aumentato fino a preoccupare lo staff medico bianconero. In vista di Napoli, restano altri dubbi: oggi, a Vinovo, non si e’ allenato Lichtsteiner, uscito ieri al 12′ del secondo tempo contro il Crotone, e sostituito da De Sciglio. Il difensore svizzero lamenta un risentimento muscolare, ai flessori della coscia destra. Anche il difensore resta in dubbio per Napoli, ma Allegri spera di poterlo recuperare, al pari di Cuadrado. Avere la difesa al completo e’ particolarmente importante per il tecnico bianconero. In trasferta – come ha fatto notare nei giorni scorsi – la Juventus nelle 6 partite giocate in campionato quest’anno ha incassato 10 gol, “troppi”. L’attacco del Napoli, secondo solo a quello bianconero (40 reti al’attivo contro 35) rappresenta la prova del 9 per capire la solidita’ difensiva, non solo del reparto. Contro la squadra di Sarri la Juventus potrebbe tornare alla difesa a 4, ma tutto dipende, appunto, dal recupero di Chiellini. Allegri invita a tenere a memoria l’impostazione tenuta con il Crotone: “La pazienza e l’attenzione che abbiamo avuto serviranno anche per sbloccare partite piu’ complesse”.


ULTIME NEWS