Aggressione a Pompei: Gaetano lasciato solo. Caccia a chi non l’ha strappato alle belve

Aggressione a Pompei: Gaetano lasciato solo.  Caccia a chi non l’ha strappato alle belve


E’ stato lasciato solo, consegnato tra le mani brutali del branco. Senza un aiuto, un soccorso, nell’indifferenza dei passanti che ignoravano le sue richieste d’aiuto disperate. Gaetano, il 22enne di Ercolano pestato a sangue sabato sera nella Circum di Villa dei Misteri, a Pompei, cerca ancora giustizia. Attende la verità e di conoscere il nome di chi lo ha picchiato senza un motivo. Il lavoro dei carabinieri della stazione di Pompei (coordinati dal maggiore Luigi Coppola o il tenente Luigi Cipriano) continua senza sosta per cercare di incastrare la gang che ha aggredito il 22enne barbaramente nello scorso week-end e comprendere il perché quella sera gli è stato negato di “rifugiarsi” nell’ufficio biglietteria. Gaetano, dopo essere stato colpito al volto la prima volta, ha corso disperatamene verso il punto informazioni.

+++LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS