Vesuvio. Il senatore Langella: “2 milioni per riaprire strada Matrone”

Vesuvio. Il senatore Langella: “2 milioni per riaprire strada Matrone”

Il senatore Langella: "2 milioni per riaprire strada Matrone"

Due milioni di euro per la riapertura di strada Matrone. E’ quanto previsto nell’emendamento alla legge di Stabilita’ proposto dal senatore Pietro Langella (Alleanza LiberalPopolare Autonomie- Scelta Civica), e approvato, nei giorni scorsi, dall’Aula del Senato. Il provvedimento, firmato anche dal senatore Antonio Milo (Ala-Sc), finalizza lo stanziamento di fondi per la messa in sicurezza della storica “Via delle catene”, il suggestivo sentiero che da Trecase e Boscotrecase si inerpica fin sopra il gran cono, danneggiato dagli incendi di luglio e tuttora inaccessibile. “Era doveroso, da parte nostra, impegnarci per fornire al territorio quegli strumenti, anche finanziari, di cui, da tempo, gli amministratori locali lamentano l’assenza” ha detto Langella. Ecco, ha aggiunto “ora i fondi ci sono. Ritengo che con 2 milioni si possa fare molto per riaprire ‘Strada Matrone’ e colmare cosi’ il gap con Ercolano dove, ricordiamolo, la locale municipalita’ gestisce in comodato d’uso dalla Citta’ metropolitana, l’ultimo tratto di strada che porta al cratere”. “Mi sono agganciato al ‘grande progetto Pompei’ – ha spiegato il senatore di Ala – facendo capire al governo che l’accesso al Vesuvio dal versante sud est e’ collegato a doppia mandata con quello per il rilancio dell’area archeologica mariana. Parliamoci chiaro: e’ impensabile ipotizzare la riqualificazione degli Scavi trascurando il Vesuvio”. Per quanto concerne, infine la gestione dei fondi: “penso – e’ il pensiero di Langella – che non ci sia nessuno piu’ indicato del Parco nazionale del Vesuvio per far si’ che quest’opera venga completata”.


ULTIME NEWS