Castellammare. Il socio di Michael Jordan derubato mentre pranzava in via Panoramica

Castellammare. Il socio di Michael Jordan derubato mentre pranzava in via Panoramica


Assieme alla compagna decise di fermarsi a pranzo in un noto ristorante di via Panoramica prima di riprendere il viaggio verso Sorrento. Ma tra un piatto di spaghetti a vongole e un bicchiere di vino bianco il suo van Mercedes – noleggiato poche ore prima all’arrivo a Napoli e parcheggiato all’interno del locale – venne “accuratamente” ripulito da un ladro scaltro e sveglio. Ovvero da Raffaele Polito, un quarantatreenne di Castellammare di Stabia, già noto alle forze dell’ordine. Il bottino? Roba grossa: orecchini, preziosi, carte di credito, 2mila dollari in contanti, iPad e due iPhone. Il colpo, messo a segno lo scorso 18 settembre, è stato risolto ieri dalla polizia a chiusura di indagini-lampo dopo la denuncia della vittima. Una vittima eccellente il cui nome è familiare agli appassionati di basket: Fred Whitfield. Proprio lui, il presidente degli Charlotte Hornets, storica franchigia statunitense del campionato Nba, da tempo socio di minoranza del proprietario della squadra, Michael Jordan. Sì, quel Michael Jordan, il più grande cestista di tutti tempi, leggenda dei Chicago Bulls per sei volte campioni del mondo. Coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, le indagini dei poliziotti del commissariato di Castellammare di Stabia hanno immediatamente condotto a Polito, da ieri in carcere con l’accusa di furto aggravato. 


ULTIME NEWS