Gragnano. Evade dai domiciliari: torna in carcere Afeltra, trovati anche pitbull sul tetto

Gragnano. Evade dai domiciliari: torna in carcere Afeltra, trovati anche pitbull sul tetto

Evade dai domiciliari: torna in carcere Afeltra, trovati anche pitbull sul tetto

E’ evaso di nuovo dagli arresti domiciliari, Vincenzo Afeltra, il figlio di Pasquale ucciso durante un summit di camorra nel 1995. Il 27enne paga una serie di tentativi di latitanza e l’insofferenza di restare chiuso nelle quattro mura domestiche. E stavolta, durante i controlli, finisce nel mirino anche per un allevamento di pitbull allestito sul tetto della palazzina popolare nella zona di Sigliano. «I cani devono stare all’aria aperta», ha detto l’uomo ai carabinieri di Gragnano (coordinati dal comandante Giovanni Russo). Una tesi che ovviamente non ha evitato il trasferimento degli animali in strutture indicate dai medici veterinari dell’Asl.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS