Guerra alla camorra a Ercolano, istituzioni in marcia: passeggiata anti-racket nella città liberata

Guerra alla camorra a Ercolano, istituzioni in marcia: passeggiata anti-racket nella città liberata

Guerra alla camorra a Ercolano, istituzioni in marcia: passeggiata anti-racket nella città liberata

Ercolano. Tutti in strada per dire «no» al pizzo e lanciare l’ennesimo segnale ai clan di Ercolano. Alla vigilia delle festività natalizie, storico periodo «caldo» per commercianti e imprenditori sotto il profilo della criminalità, il Comune di Ercolano – in collaborazione con l’associazione Fai Antiracket Ercolano, Radio Siani e istituto superiore Adriano Tilgher – promuove la giornata della legalità, con la tradizionale passeggiata anti-racket lungo le strade un tempo «controllate» dai signori del pizzo.

La «giornata anti-racket» a Ercolano comincerà venerdì alle 9,30 nell’auditorium del Museo Archeologico Virtuale: interverranno il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho; il prefetto di Napoli, Carmela Pagano; il questore Antonio De Iesu e il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Ubaldo Del Monaco. Nel corso degli interventi, sarà proiettato in anteprima un episodio della miniserie Camorriste che andrà in onda nelle prossime settimane su Crime Investigation, alla presenza del regista Paolo Colangeli e di un gruppo di studenti dell’istituto superiore Adriano Tilgher di Ercolano che hanno partecipato alle riprese. 

Dopo il dibattito, alle ore 11, partirà dall’esterno del Mav la passeggiata anti-racket che attraverserà negozi e attività commerciali. «dove fino a qualche anno fa, in questo stesso periodo, passavano gli esattori del racket a riscuotere il pizzo – afferma non senza nascondere la propria soddisfazione il sindaco Ciro Buonajuto – ora marceranno unite le istituzioni dello Stato».


ULTIME NEWS