Castellammare, un Natale a dimensione di anziano all’Oasi di San Francesco

Castellammare, un Natale a dimensione di anziano all’Oasi di San Francesco

Castellammare, un Natale a dimensione di anziano all'Oasi di San Francesco

Castellammare. Un Natale a dimensione di anziano. È quello studiato dall’Oasi di San Francesco, la struttura sanitaria residenziale di località Quisisana che da sempre rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’assistenza alla terza età non soltanto in Campania.

Per tutto il mese di dicembre, infatti, i responsabili della Rsa hanno voluto dedicare un ricco cartellone di appuntamenti riservato ai loro 65 ospiti, ai familiari e ovviamente agli operatori della strutture, coinvolgendoli quando possibile gli anziani perfino nelle attività programmate. Un “credo” per l’Oasi di San Francesco, già dai tempi del compianto Gaetano Boffardi, ideatore della struttura nel 1998 in quello che era una parte del convento ormai dismesso e all’epoca in decadenza. E proprio a Gaetano Boffardi, al quale è stata dedicata anche una targa all’ingresso dai suoi dipendenti, sarà dedicato uno degli eventi clou di questa rassegna, quello in programma sabato 16 dicembre alle 19.30 nella sala-teatro: si chiama rassegna natalizia “Perfetta Letizia”, quest’anno secondo memorial intitolato a Gaetano Boffardi.

Il giorno prima invece importante momento religioso, con la messa celebrata dall’arcivescovo di Sorrento e Castellammare, Francesco Alfano. Al rito religioso delle 16.30 seguirà una rappresentazione teatrale con la partecipazione di alcuni ospiti della Rsa. “Si tratta – spiega Carmine Boffardi, responsabile dell’Oasi di San Francesco – di un programma al quale mio padre teneva tantissimo, in quanto sosteneva che non potevamo portare gli anziani verso il Natale e che quindi era giusto che l’atmosfera natalizia ‘salisse’ verso di noi”.

Dopo il prossimo week end, il calendario di iniziative all’Oasi di San Francesco si presenta ancora ricco: martedì 19 ci sarà una tombolata a premi, il 22 agli ospiti della Rsa faranno visita i rappresentanti dell’associazione il Bambinello di Scafati e quelli della confraternita di San Giacomo. Babbo Natale arriverà invece il 23 dicembre alle 10 con doni e sorprese per tutti. Messa di fine anno venerdì 29 nel salone al terzo piano, il giorno seguente brindisi augurale. Infine le sorprese della Befana sono in programma venerdì 5 gennaio.


ULTIME NEWS