Castellammare. Operaio di Gragnano morto a Natale, inchiesta sull’incidente

Castellammare. Operaio di Gragnano morto a Natale, inchiesta sull’incidente


Il corpo riverso a terra. Una scia di sangue lunghissima, che partiva dalla sua testa e arrivava a quello scooter finito a una cinquantina di metri di distanza da lui. Così i soccorritori hanno trovato Angelo Cesarano, 32 anni, l’uomo di Gragnano morto nel giorno di Natale in viale delle Puglie a Castellammare. Un incidente fatale sul quale stanno indagando i carabinieri della compagnia stabiese agli ordini del maggiore Donato Pontassuglia e del tenente Andrea Riccio. Perché la dinamica non convince e l’ipotesi che possa esserci un pirata della strada che ha speronato lo scooter di Cesarano oppure gli ha tagliato la strada e poi è scappato via non viene scartata a priori. La salma del 32enne è sotto sequestro, in attesa che venga effettuata l’autopsia disposta dal pm. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS