I Bastardi senza gloria vincono la Caccia al Tesoro di Sorrento: interrotto il dominio dei Membri dopo 6 anni

I Bastardi senza gloria vincono la Caccia al Tesoro di Sorrento: interrotto il dominio dei Membri dopo 6 anni

I "Bastardi senza gloria" vincono la Caccia al Tesoro di Sorrento: interrotto il dominio dei Membri dopo 6 anni

Sono i Bastardi senza gloria i nuovi campioni della Caccia al Tesoro di Sorrento. Interrotta la dinastia dei Membri, vincitori delle ultime sei edizioni della competizione.

Poco dopo le 19, i Bastardi senza gloria del capitano Eugenio Balducelli sono riusciti a risolvere l’ultimo indizio che li ha portati a scovare l’ambito forziere alla Regina Giovanna di Sorrento. Un trionfo sudato e culminato con la classifica foto sotto l’albero di piazza Tasso e la dedica commossa al compianto amico Libero Iaccarino.

Cominciata la sera di Natale, la Caccia al Tesoro – organizzata dall’associazione culturale Nemesi – è terminata stasera sotto la pioggia e ha visto gareggiare oltre 1.000 partecipanti. 

Sette le squadre al via, le stesse dell’anno scorso: Membri vincitori delle ultime sei edizioni), Collettivo bastardi senza gloria, Corsari neri, N3w Team, Platoon Gruppo Caparbio, Sfaccimmielli e Skuato Boys.

Niente soldi o premi, la Caccia al Tesoro di Sorrento “mette in palio” solamente tanto divertimento e voglia di trascorrere tre giorni in amicizia. Il gioco è coinvolgente e si snoda attraverso una serie di indizi in sequenza che portano a un luogo particolare della penisola sorrentina e della costiera amalfitana. Fino al forziere colmo di dobloni di cioccolata. 


ULTIME NEWS