Terzigno/Poggiomarino. Morti sospette in clinica, indagini sui dipendenti

Terzigno/Poggiomarino. Morti sospette in clinica, indagini sui dipendenti


I nomi di Vincenzo Carotenuto e Aldo Cimmino sono diventati inchiostro sui manifesti funebri. Sono affissi ovunque nella città di Terzigno e di Poggiomarino. Due storie diverse ma con un destino atroce ed uguale. Entrambi sono morti nella clinica “La Primula” di Poggiomarino, la struttura di via Nappi dove erano stati ricoverati per disturbi mentali. Ieri pomeriggio alle 15 l’ultimo saluto a Vincenzo Carotenuto, il 50enne morto morto nella notte tra giovedì e venerdì. I parenti lo avevano visto pochi giorni prima del decesso. Erano andati in clinica per fargli visita «stava bene, non aveva nessun problema, era tranquillo» hanno dichiarato ai carabinieri della stazione di Torre Annunziata (agli ordini del maresciallo Egidio Valcaccia) che sta seguendo le indagini. Poi la chiamata improvvisa «correte qui che sta male». 


ULTIME NEWS