Torre del Greco, il funzionario indagato e silurato ora vuole 144.000 euro dal Comune

Torre del Greco, il funzionario indagato e silurato ora vuole 144.000 euro dal Comune

Torre del Greco, il funzionario indagato e silurato ora vuole 144.000 euro dal Comune

Torre del Greco. Il braccio di ferro era stato praticamente annunciato a marzo del 2017, al momento del decreto di revoca firmato dall’ex sindaco Ciro Borriello: a nove mesi dal provvedimento con cui lo storico leader del centrodestra scaricò l’ingegnere Mario Pontillo – finito in finito in diverse occasioni sotto i riflettori della procura di Torre Annunziata – l’ex responsabile del settore urbanistica del Comune trascina, infatti, l’ente di palazzo Baronale davanti ai giudici del tribunale di Torre Annunziata per i danni provocati dall’anticipata risoluzione del contratto. Danni quantificati dal funzionario in complessivi 144.000 euro e spiccioli.

+++ leggi l’articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++