Salerno. Sequestro di merce a venditori ambulanti sul lungomare

Salerno. Sequestro di merce a venditori ambulanti sul lungomare


“Ieri sera, nelle ultime ore del week-end che ha chiuso le festività natalizie, c’è stato l’ennesimo sequestro di merce ad alcuni venditori ambulanti abusi, di origine straniera, da parte degli agenti della Polizia municipale sul Lungomare di Salerno. E’ un segnale che nessuno deve sottovalutare. Per questo, come sindacato, ribadiamo la volontà di chiedere un Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica al prefetto di Salerno sul tema”. Così Angelo Rispoli, segretario generale della Csa provinciale, denuncia l’ultimo episodio che ha visto protagonisti i poliziotti del Comando di via dei Carrari. “E’ stato un fine settimana di fuoco, con il sequestro di ieri che ha segnato ancora tensioni sul Lungomare. Le altre forze di polizia sono arrivate solo qualche ora dopo, confermando quanto già detto: in quella zona di Salerno ci sono solo gli agenti della Municipale a garantire la sicurezza dei cittadini”, ha continuato. “Ecco perché auspico che il prefetto e il sindaco si attivino subito sulla questione. Non va sottovalutata”.

Infine, la chiosa sulle polemiche sollevate nelle ultime ore sulla denuncia degli episodi avvenuti nei giorni. “Alle altre sigle sindacali, che si preoccupano del sangue versato o meno dagli agenti, mi sento di dire che il sindacato non si fa solo per piangere il morto ma per risolvere i problemi prima che succeda qualcosa di irreparabile”.