Torre Annunziata. Bombe carta e raid, Ascione: “Chi sa denunci”

Torre Annunziata. Bombe carta e raid, Ascione: “Chi sa denunci”


“Non si e’ ancora certi che gli episodi verificatisi in questi giorni siano riconducibili a fatti legati alla criminalita’ organizzata. Su questo aspetto attendiamo l’esito delle indagini portate avanti dalle forze dell’ordine. Certo, come amministrazione comunale siamo vicini a commercianti e titolari delle attivita’ coinvolte, invitando tutti alla massima collaborazione per cercare di individuare gli autori”. A parlare e’ il sindaco di Torre Annunziata (Napoli), Vincenzo Ascione, che commenta cosi’ la lunga serie di esplosioni di ordigni rudimentali e atti incendiari che in questi giorni ha colpito attivita’ commerciali e luoghi di ritrovo della citta’. Sei in tutto i raid registrati da inizio 2018, l’ultimo verificatosi ieri sera quando una bomba-carta e’ esplosa all’esterno di un’edicola. Una deflagrazione che oltre a creare seri danni alle saracinesche e alle altre parti del chiosco a quell’ora chiuso, ha coinvolto anche un’auto sulla quale viaggiava una donna, leggermente ferita dalle schegge dei vetri andati in frantumi. Nei giorni scorsi gli atti delinquenziali hanno riguardato anche un’agenzia di pompe funebri, una rosticceria e negozi per la vendita di frutta e casalinghi. “Per capire se sia all’opera una regia unica – conclude il primo cittadino – attendiamo le risultanze del lavoro di polizia e carabinieri. A chi invece sa qualcosa, l’invito e’ alla massima collaborazione, ricordando che la denuncia in forma anonima e’ garantita dal lavoro serio e costante portato avanti dalle forze dell’ordine e dalle altre realta’ che insistono sul territorio”.