Pompei. Furbetti in Comune, slitta il verdetto sui 27 imputati

Pompei. Furbetti in Comune, slitta il verdetto sui 27 imputati


 Si chiude con un rinvio l’udienza preliminare a carico dei presunti “furbetti del cartellino” del Comune di Pompei. Il Gup del Tribunale di Torre Annunziata, Antonello Anzalone, ha deciso di posticipare agli inizi di marzo la decisione sul possibile rinvio a giudizio dei 27 imputati accusati, a vario titolo, di false attestazioni e di truffa ai danni dello Stato. Alla base della decisione alcune beghe procedurali – diversi difetti di notifica – e la decisione di due ex dipendenti del Comune di richiedere la possibilità di essere giudicati con rito abbreviato.