Agerola. Morto in solitudine, aveva un patrimonio nascosto in camera

Agerola. Morto in solitudine, aveva un patrimonio nascosto in camera


L’ex commerciante 82enne aveva stipato nella camera da letto un ingente quantitativo di denaro ritrovato soltanto dopo la sua morta, avvenuta tra il 4 e il 5 gennaio. Una vita fatta di solitudine per I.B. che ha volontariamente deciso di chiudersi nel suo eremo domestico, respingendo aiuti dai parenti o badanti. La sua morte è passata inosservata per quattro giorni, il tempo necessario per far scattare l’allarme da parte di una sorella che, non sentendolo da Capodanno, aveva raggiunto la casa del familiare in via Principe di Pimonte per assicurarsi delle condizioni dell‘82enne. Oltre la scoperta del corpo riverso sul pavimento a lasciare sconcertati i soccorritori e le forze dell’ordine accorse sul posto è stato il ritrovamento di banconote stipate ovunque nella camera da letto dell’anziano. Un totale di 270mila euro più 10mila dollari che sono stati consegnati agli eredi dell’ex commerciante defunto. Una eredità corposa che purtroppo non è stata lasciata a figli né moglie.