Castellammare. Meningite, anziana resta in coma, scongiurato pericolo infezione

Castellammare. Meningite, anziana resta in coma, scongiurato pericolo infezione


 

 E’ in coma farmacologico e lotta tra la vita e la morte A.R., la 79enne di Castellammare di Stabia colpita da meningite. I medici dell’ospedale Cotugno di Napoli monitorano costantemente l’anziana del rione Petraro, ma hanno escluso che il suo caso possa essere contagioso. Insomma, secondo gli accertamenti condotti dagli esperti dell’Asl non c’è alcun pericolo d’infezione. 

A.R., tuttavia, sta combattendo la sua battaglia ed è in gravissime condizioni. L’anziana fu accompagnata al pronto soccorso nella giornata di sabato. Febbre alta e irrigidimento del collo per la donna che appena giunse al San Leonardo fu sottoposta a un prelievo del sangue che avrebbe evidenziato un’alta concentrazione di globuli bianchi. I risultati dei test eseguiti in corsia convinsero i medici del nosocomio di viale Europa a disporre il trasferimento dell’anziana all’ospedale Cotugno di Napoli: «Sospetta meningite», la diagnosi dei camici bianchi. Una diagnosi confermata all’arrivo di A.R. presso il presidio sanitario di via Gaetano Quagliariello, dove la donna è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Anche se è stato scongiurato il pericolo che possa trattarsi di una forma infettiva di meningite