Castellammare. Spari a via Bonito, la vittima aveva appuntamento con l’uomo che gli ha sparato

Castellammare. Spari a via Bonito, la vittima aveva appuntamento con l’uomo che gli ha sparato


Cinque colpi di pistola esplosi tra la gente, senza pietà, per punire un muratore. Rischiando di ucciderlo. Uno solo va a segno e colpisce R.B., un 54enne del centro antico, al gluteo. Un raid di fuoco che va in scena alle 13.30 in via Bonito, nel cuore di Castellammare, non per caso. Il muratore aveva un appuntamento proprio lì, con una persona che conosceva bene. Ma forse non s’aspettava che l’altro potesse arrivare con una pistola. Una trappola dalla quale R.B. ha provato fuggire, correndo a perdifiato verso la villa comunale, fino a quando non è stato raggiunto dal sicario. Che dopo averlo visto cadere a terra decide di scappare, facendo perdere le sue tracce. Mentre alcuni passanti aiutano il muratore e lo accompagnano all’ospedale San Leonardo, dov’è tuttora ricoverato.