Gragnano. Maestre violente, salta l’udienza: il prossimo teste è un bambino

Gragnano. Maestre violente, salta l’udienza: il prossimo teste è un bambino

Maestre violente, salta l’udienza: il prossimo teste è un bambino

Il piccolo testimone ha varcato il grande cancello del Tribunale oplontino, tenendo stretta la mano di nonna Anna. Lui «a quel signore che gli avrebbe fatto le domande doveva raccontare cosa era successo nell’aula della scuola elementare». Così gli hanno detto i genitori, per fargli sembrare una deposizione qualcosa di meno traumatico possibile. Un’udienza staltata. «La maestra Maria Laura Riccardi ha presentato un certificato medico. Si è proceduto al rinvio stabilito al 6 aprile 2018. Imputate che mai si sono presentate in aula», evidenzia l’avvocato Roberto Attanasio rappresentante di parte civile unitamente ai colleghi Nicola De Marco e Daniele Ionà. Una lunga attesta estenuante e le mille scuse per tranquillizzare il piccolo-testimone seduto davanti a una porta che non s’è mai aperta.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++