Torre del Greco. I soldi del pizzo e droga nascosti nel libretto postale di un parente del clan

Torre del Greco. I soldi del pizzo e droga nascosti nel libretto postale di un parente del clan


I soldi del pizzo e della droga messi insieme dal clan erano nascosti in un semplice libretto postale intestato ad un parente del boss. E’ così che Sebastiano Tutti, capoclan della frangia scissionista della camorra di Torre del Greco, aveva deciso di occultare una parte dei capitali illeciti messi insieme dopo 20 anni spesi al servizio della camorra. A dirlo è una sentenza della Corte di Cassazione che nei giorni scorsi ha reso definitiva la confisca di alcuni beni intestati a diversi parenti del capoclan.