Bimba di due mesi morta, il padre indagato “mi è caduta”

Bimba di due mesi morta, il padre indagato “mi è caduta”


E’ stato iscritto nel registro degli indagati, con l’ipotesi di reato di omicidio colposo, il padre della bimba di due mesi di Pescasseroli (L’Aquila) che mercoledi’ scorso, trasportata in ambulanza in condizioni disperate, e’ arrivata ormai senza vita all’ospedale di Avezzano. Ieri l’uomo ha confessato al sostituto procuratore di Avezzano, Maurizio Maria Cerrato, che la piccola era caduta in casa mentre lui le dava il latte con il biberon. L’autopsia, eseguita sabato scorso dall’anatomopatologo Cristian D’Ovidio, ha stabilito che le cause del decesso sarebbero riconducibili a un’emorragia. Il pm Cerrato trasmettera’ gli atti alla Procura di Sulmona (L’Aquila), competente per territorio, appena conclusi gli adempimenti tecnici. Venerdi’ scorso i genitori della piccola avevano presentato una denuncia presso la Procura di Avezzano.