Ottaviano. Rapina al market, Carabinieri-killer, spunta un proiettile mai analizzato

Ottaviano. Rapina al market, Carabinieri-killer, spunta un proiettile mai analizzato


C’è un proiettile che ha ferito uno dei due carabinieri killer mai analizzato e che potreb- be svelare scenari mai presi in considerazione durante la rapina con omicidio datata 25 marzo del 2015. Ieri mattina i giudici del tribunale di Napoli hanno assegnato a un perito l’incarico di effettuare anali- si sul proiettile che ferì alla gamba Jacomo Nichetto, uno dei due militari-rapinatori condannati all’ergastolo nel marzo del 2016 nel corso dell’udienza tenutasi con rito immediato davanti ai giudici del tribunale di Nola. La perizia affidata ieri mattina dovrà accertare se quel colpo che ha ferito Nichetto fosse differente da quello che ha colpito a morte Pasquale Prisco, il gestore del supermercato Etè di Ottaviano, e unica vittima del folle inseguimento lungo la Statale del Vesuvio 268, successivo alla rapina all’interno del market di via Vecchia Sarno. Secondo quanto stabi- lito dai giudici del tribunale di Napoli, gli esami da effettuare sull’oggetto saranno di natura chimica. Nichetto fu colpito alla gamba destra, sotto il gluteo.