Maxi tamponamento in autostrada, miss Italia salvata per una coincidenza

Maxi tamponamento in autostrada, miss Italia salvata per una coincidenza


C’era anche Miss Italia, Rachele Arlanch, tra le auto in coda sull’autostrada A26 a causa del maxi tamponamento che ha causato un morto e diversi feriti. “Avremmo potuto essere coinvolti nell’incidente anche noi se non fosse stato per un amico che non ha sentito la sveglia e ci ha fatto ritardare la partenza! Per pochi minuti siamo scampati alla tragedia”, racconta la vincitrice dell’ultima edizione del concorso di bellezza. La modella trentina, 22 anni, stava raggiungendo Genova da Saint Vincent, in Valle d’Aosta, dove ieri sera si e’ tenuta l’elezione della prima miss dell’anno. “Viaggiavo in compagnia di alcuni membri dello staff di Miss Italia – spiega – quando, all’altezza di Masone, ci siamo trovati di fronte un muro di auto incolonnate. Dopo appena dieci minuti, sono cominciati ad arrivare i soccorsi: polizia, vigili del fuoco, ambulanze. Abbiamo intuito fosse successo qualcosa di grave…”. Lo spavento, per la reginetta di bellezza, e’ stato davvero grande. “Le autorita’ ci hanno informato di un tir ribaltato nella galleria poco piu’ avanti e di molte auto coinvolte, con una vittima e dei feriti. Appena possibile ci hanno scortato in un’area di servizio – conclude – e da la’ abbiamo poi potuto riprendere l’autostrada nel senso opposto di marcia”.