Delrio: solo a Napoli si possono vedere gli ambulanti abusivi nel rendering

Delrio: solo a Napoli si possono vedere gli ambulanti abusivi nel rendering


“Amo questa citta’ e solo qui potevo trovare dei venditori abusivi in un rendering”. Sorride Graziano Delrio, protagonista di un simpatico siparietto con il presidente del Porto di Napoli Pietro Spirito nel corso della presentazione del progetto per il nuovo Beverello. Tra i rendering della nuova Stazione Marittima, Delrio ha chiesto di vederne uno in cui ci sono due ambulanti che vendono borse “tarocche” sul nuovo lungomare che sara’ realizzato al Beverello. Tra l’ilarita’ generale, Spirito ha replicato con ironia: “Siamo stati realisti anche nel realizzare il rendering”, ha detto.

Borrelli, autorità portuale chieda i danni per rendering 

“L’autorita’ portuale di Napoli chieda i danni alla societa’ che ha preparato i rendering del restyling dell’area del porto inserendo anche i venditori abusivi”. Lo dice il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “e’ assurdo che qualcuno abbia pensato di fare un rendering inserendo anche i venditori abusivi, a meno che non si voglia mettere le mani avanti e ammettere che anche dopo la riqualificazione non si riuscira’ a impedire che il biglietto da visita per crocieristi e quanti sbarcano a Napoli sia quello attuale”. “Il porto di Napoli – sottolinea Borrelli – dopo anni di immobilismo, sta vivendo finalmente una stagione diversa, anche se, al momento, ci sono solo progetti, ed e’ importante che ci sia la volonta’ di cambiare davvero le cose”. Per Borrelli “purtroppo mancano ancora impegni precisi per la riduzione dell’inquinamento derivante dalle tante navi che attraccano al porto e che potrebbe essere ridotto solo se si riuscisse ad arrivare a misure come l’elettrificazione del porto che chiedemmo al presidente Spirito all’indomani del suo insediamento”. 

Carfagna, il governo faccia qualcosa contro la piaga degli abusivi 

“Se venditori illegali di merce illegale sono finiti addirittura su un rendering del nuovo Molo Beverello di Napoli vuol dire che ormai anche per gli addetti ai lavori e addirittura per un ministero della Repubblica italiana quella giungla e’ considerata la “normalita’”. Cosi’ in una nota Mara Carfagna, portavoce dei deputati di Forza Italia e consigliere comunale a Napoli. “Noi non ci arrendiamo – prosegue Carfagna – vogliamo che anche a Napoli lo Stato faccia lo Stato, imponga la legalita’ utilizzando tutti gli strumenti in suo possesso e faccia pressione sull’amministrazione comunale perche’ usi quelli di cui dispone. Graziano Delrio, che ha visto quanto grave sia il problema, puo’ certamente fare qualcosa”.


ULTIME NEWS