Il portavoce leghista cita il Camorrista: “L’anello davanti il serpente alle spalle”

Il portavoce leghista cita il Camorrista: “L’anello davanti il serpente alle spalle”


Il portavoce leghista cita “Il Camorrista” e l’accostamento con Cutolo fa esplodere la bagarre sull’esponente salviniano di San Giorgio a Cremano. A innescare la polemica è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha puntato il dito contro un post su Facebook del portavoce cittadino della Lega Gennaro Asto: «Nell’annunciare il suo sostegno alla candidata del centrodestra, Elisa Russo, ha usato anche un hashtag con la frase “L’anello davanti il serpente alle spalle” usata dal protagonista del film per ordinare l’omicidio di un traditore». Giancarlo Borriello, portavoce della Lega in Campania, in un duro comunicato ha preso le distanze dall’accaduto e dal responsabile: «Ho personalmente richiesto di verificare se Asto abbia o meno incarichi dalla Lega e non emerge nessuna nomina formale. Il partito intero si dissocia da un accostamento così infelice, quanto inopportuno. Siamo ben consapevoli della responsabilità che le istituzioni dovrebbero avere sul territorio e in particolare in quei comuni che, per troppi anni, hanno subito il putrido alito della camorra Riteniamo gravissimi i tentativi di strumentalizzazione e ogni associazione del partito con tali accadimenti. Provvederemo a tutelare il nostro decoro in ogni sede opportuna».