San Giuseppe Vesuviano. Mattone selvaggio, il Comune ordina cinque demolizioni

San Giuseppe Vesuviano. Mattone selvaggio, il Comune ordina cinque demolizioni


La scia di abusi edilizi all’ombra del Vesuvio sembra non fermarsi mai. Vincoli paesaggistici, regole ferree in materia di costruzione e autorizzazioni particolari non hanno frenato le costruzioni selvagge nel Parco Nazionale del Vesuvio. Autentici mostri di cemento tirati su senza rispetto delle norme ambientali che impongono pesanti restrizioni, soprattutto nell’area alle falde del vulcano che domina il golfo di Napoli. San Giuseppe Vesuviano si conferma essere una delle città dell’area protetta con il maggior numero di costruzioni fuorilegge. Dagli appartamenti, ai cantieri villetta, fino a semplici balconi o verande: tutto costruito in spregio a ogni autorizzazione necessaria per poter avviare una serie di lavori che necessiterebbero di documenti particolari. La task force avviata dal Comune di San Giuseppe Vesuviano è partita da tempo, l’Ente di piazza Elena d’Aosta con l’ausilio del comando dei vigili urbani ha scoperto negli ultimi anni decine di appartamenti fuorilegge. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++