Tensione a Sorrento: il sindaco vota centrodestra ma un assessore cerca voti per il Pd

Tensione a Sorrento: il sindaco vota centrodestra ma un assessore cerca voti per il Pd

Tensione a sorrento

Tensione in maggioranza a Sorrento per le elezioni Politiche. Il sindaco Giuseppe Cuomo, fino all’ultimo in odore di candidatura con Forza Italia, voterà per il centro destra. Ma deve far fronte a una divisione a sorpresa con Mario Gargiulo: l’assessore della civica “Il Ponte” sta tirando la volata ai candidati del Partito democratico complice un’intesa con il capogruppo regionale Pd Mario Casillo. In particolare Gargiulo – eletto più volte alle Comunali con Forza Italia e Pdl – sostiene Franco Manniello, candidato al Senato nel collegio della penisola sorrentina. Ma si sta impegnando a procacciare voti pure per Silvana Somma, candidato sindaco non eletto a Gragnano e in lista con i dem alla Camera. Ieri Gargiulo ha preso parte a un incontro elettorale del Pd a cui presenziavano anche Casillo, Manniello e Somma. La coalizione di Cuomo, tutta civica, rischia di dividersi. Anche perché vanta tanti assessori e consiglieri con un passato nel centro destra. Tra questi Gargiulo. L’adesione al Pd dell’assessore crea dunque imbarazzi in squadra con Cuomo che lunedì convocherà un summit in maggioranza per discutere delle Politiche e delle eventuali indicazioni di voto. Il sindaco di Sorrento è telegrafico: “Voterò per la coalizione di centro destra”. Una frase stringata che pare riassumere la freddezza di parte della coalizione su Gargiulo, uno di quelli che mira a candidarsi a sindaco per il dopo Cuomo alle Comunali 2020. Così come Massimo Coppola, assessore già con Forza Italia, Pdl ed Ncd, il quale cova malumore per l’endorsement per il Pd da parte di Gargiulo e forse di altri esponenti della civica “Il Ponte” coordinata dal consigliere comunale Mariano Pontecorvo. Ma dove nasce l’appoggio al Pd di Gargiulo? Probabile il via libera al finanziamento regionale di otto milioni di euro al Comune di Sorrento per il percorso pedonale meccanizzato, tema su cui si è speso molto Gargiulo: un’opera da 16 milioni di euro e il cui apporto economico della Regione Campania porta la firma anche di Casillo.