Castellammare/Pompei. Racket sulle slot e videopoker, stangata al clan Cesarano

Castellammare/Pompei. Racket sulle slot e videopoker, stangata al clan Cesarano


Racket sui videopoker in nome del clan Cesarano: condannati a 18 anni di carcere complessivi i vertici della cosca con base a Castellammare e Pompei. Il verdetto è arrivato nel pomeriggio di ieri. A firmarlo il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Napoli, Alessandra Ferrigno. Una sentenza che ricalca, solo in parte, le richieste di condanna invocate dal pubblico ministero dell’Antimafia, Giuseppe Cimmarotta, che nell’ultima udienza aveva chiesto 22 anni di reclusione complessivi per i 3 imputati finiti a processo. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++