Calcioscommesse. Milanetto risarcito per detenzione ingiusta

Calcioscommesse. Milanetto risarcito per detenzione ingiusta


L’ex calciatore ed ex dirigente del Genoa Omar Milanetto fu detenuto ingiustamente e per questo va risarcito con 30 mila euro. Lo ha stabilito la corte d’appello di Brescia. Il giocatore era finito in carcere dal 28 maggio al 4 giugno 2012 e poi ai domiciliari per 10 giorni, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Cremona sul calcioscommesse, per la partita Lazio-Genoa del 2011. La sua posizione era gia’ stata archiviata in fase di udienza preliminare. Il legale Maurizio Mascia aveva chiesto un risarcimento di oltre 500 mila euro.