Pompei. Officina delle auto rubate smantellata in un blitz

Pompei. Officina delle auto rubate smantellata in un blitz


Erano a metà dell’opera. Tra le quattro mura di quel capannone lontano dagli occhi indiscreti si sentivano sicuri. Vi arrivavano a bordo di auto rubate, le smantellavano e i pezzi venivano poi rivenduti a prezzi vantaggiosi. Un giro di affari smascherato dai carabinieri di Pompei – guidati dal maggiore Luigi Coppola e dal maresciallo Tommaso Canino – che hanno messo le manette ai polsi a un 30enne di Castellammare, Maurizio Tito, già noto per piccoli precedenti. L’arrestato, un commerciante, dovrà rispondere di riciclaggio di auto. Sarebbe stato aiutato da altri complici, sui quali si concentrano le indagini. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++