La fede attraverso le foto Una mostra a Sorrento

La fede attraverso le foto  Una mostra a Sorrento

L’archivio racconta oltre 50 anni di tradizioni della settimana Santa

Villa Fiorentino

L’archivio racconta oltre 50 anni di tradizioni della settimana Santa

Michele Calemma, Enrico D’Errico, Mario D’Alesio, Bruno e Renato Balsamo, Giovanni Ambrosini, Valentino Ruggiero, Giuseppe Rocco, Marcello Aversa. A Villa Fiorentino, in penisola sorrentina, le opere dei celebri artisti che raccontano la Città del Tasso. Fotografie e video offriranno una panoramica di Sorrento nel corso della settimana Santa.

La mostra

“Settimana Santa a Sorrento”, è il titolo della suggestiva mostra fotografica ospitata nelle prestigiose sale di Villa Fiorentino durante il periodo quaresimale. L’iniziativa è curata dalla Fondazione Sorrento presieduta da Gianluigi Aponte e diretta dall’amministratore delegato, Gaetano Milano, con il patrocinio del Comune, guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo. Attraverso l’esposizione i visitatori hanno la possibilità di cogliere una infinità di dettagli circa le processioni, i riti e le tradizioni popolari che animano la costiera e che conferiscono un fascino particolare alla stessa Città del Tasso nella settimana compresa tra la Domenica delle Palme e la Santa Pasqua. Le iscritte all’Associazione “La tradizione delle Palme e Confetti” interverranno per spiegare l’arte del confezionamento delle caratteristiche palme che si benedicono la domenica precedente alla Pasqua.

Scatti e video

L’intera mostra ruota attorno ad una miriade di scatti e di video che nel corso di diversi decenni hanno arricchito la collezione di due dei più celebri fotografi della penisola sorrentina: Lino ed Antonino Fattorusso. Si tratta di un evento esclusivo perché il pubblico ha modo di ammirare la parte migliore di un repertorio capace di fare invidia alle migliori cineteche. Mai appagati dalla quantità di immagini di alta qualità riprese dai loro obiettivi, Lino ed Antonino Fattorusso, con maniacale puntualità hanno immortalato con i loro scatti uomini, donne, panorami, luoghi ed eventi senza tralasciare l’esigenza di dedicare la propria attenzione ad ogni singola edizione. Grazie a tanta passione, Sorrento oggi può disporre di un archivio fotografico capace di raccontare la storia locale di oltre cinquant’anni. Una parte consistente di queste magnifiche fotografie riguarda la Settimana Santa a Sorrento, tanto da consentire al pubblico di cogliere sfumature suggestive ed emozionanti fino a maturare una piena conoscenza dei riti immortalati dalla macchina fotografica.

Ricordi e omaggi

Per i sorrentini è una occasione per richiamare alla mente uomini, momenti commoventi e tanti ricordi. Per i turisti, invece, l’esposizione rappresenta una opportunità per acquisire conoscenze grazie alle quali sentirsi invogliati a vivere personalmente, nell’immediato o in futuro, il misticismo e la calda atmosfera della Settimana Santa sorrentina.

La mostra è ulteriormente impreziosita da una sezione dedicata all’indimenticato maestro del “Miserere”, Giovanni Ambrosini, e dalla esposizione di opere realizzate da famosi artisti locali e da maestri artigiani che hanno raccontato i riti pasquali della penisola sorrentina con autentiche opere d’arte. A rendere il tutto più interessante sono le opere di Marcello Aversa, di Bruno e Renato Balsamo, oltre che di artigiani del calibro di: Calemma, D’Alesio e D’Errico.

La mostra potrà essere visitata fino al primo aprile 2018, tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Solo il sabato e la domenica l’orario viene prolungato fino alle 20. Il costo del biglietto è di 2 euro, accesso gratuito per i residenti di Sorrento.

La mostra multimediale

Racconta oltre cinquant’anni della città del Tasso tra riti, tradizioni e processioni nella settimana Santa.


ULTIME NEWS