Tragedia a Cisterna di Latina. Il carabiniere si stava separando dalla moglie

Tragedia a Cisterna di Latina. Il carabiniere si stava separando dalla moglie

Si stava separando dalla moglie

È cominciato tutto all’alba. L’appuntato dei carabinieri Luigi Capasso, 44 anni, originario di Napoli, ha atteso la moglie Antonietta Gargiulo, 39 anni, nel garage di casa e le ha sparato tre colpi allo stomaco con la sua arma di ordinanza. La donna è ora ricoverata, gravissima, all’ospedale San Camillo di Roma. L’uomo, poi, le ha rubato le chiavi, è salito in casa e si è barricato nell’appartamento con le figlie di 7 e 13 anni. La madre e i colleghi dell’uomo – in servizio a Velletri ma residente a Cisterna di Latina – hanno tentato di tutto per salvare le bambine, ma alla fine l’uomo prima ha ucciso le piccole e poi si è tolto la vita. L’uomo, per due anni sospeso dal servizio e poi reintegrato, da anni era in causa di separazione dalla moglie. Si racconta fosse legatissimo alle figlie.