Gragnano. Officina meccanica fantasma, sequestrata l’attività

Gragnano. Officina meccanica fantasma, sequestrata l’attività


 Una officina meccanica fantasma scoperta in via dei Pastai e chiusa a seguito del blitz dei finanzieri della Compagnia stabiese. Un’operazione per il controllo delle attività commerciali presenti sul territorio, a caccia dei “furbetti” del Fisco. Un monitoraggio per debellare il fenomeno della concorrenza sleale, a svantaggio di esercenti che regolarmente pagano le tasse. Gli uomini in divisa della Guardia di Finanza, agli ordini del capitano Salvatore Della Corte, sono riusciti a individuare il meccanico fuorilegge che aveva richiesto, sei mesi fa, un nuovo allaccio per il servizio elettrico. L’attività investigativa, infatti, è cominciata proprio dal contratto stipulato dal titolare dell’officina auto e la società Enel. Raggiunta la sospetta rimessa, posizionata in una stradina interna di via dei Pastai, i finanzieri hanno messo le mani sulla documentazione in possesso del meccanico. Ben poco, visto che non vi erano libri contabili, né uscite per compensare le tasse. Un debito con il Fisco stimato 12mila euro. Ma non è tutto. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++