Boscoreale. Pusher con stipendi da impiegati, camorristi per 2.000 euro al mese

Boscoreale. Pusher con stipendi da impiegati, camorristi per 2.000 euro al mese


Duemila euro al mese. La paga di un impiegato, ma anche lo stipendio di un camorrista. Tanto costa, nei vicoli della miseria dove non si vede mai il sole, “svendere” la propria vita al crimine. Cinquecento euro a settimana, come si pagano i garzoni e gli impiegati a nero. Poco meno di 100 euro al giorno. Un’enormità per tanti giovani prigionieri della crisi e del bisogno. Tantissimi anche per chi vive in un quartiere come il Piano Napoli di Boscoreale, un fortino di cemento dove fino a qualche anno fa – quasi tutti sopravvivevano spacciando droga.

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++