Gragnano. Niente soldi per il recupero, palazzo De Marini in vendita

Gragnano. Niente soldi per il recupero, palazzo De Marini in vendita


 

 Via libera alla vendita del palazzo storico: troppo costoso ristrutturarlo e il sindaco di Gragnano, Paolo Cimmino decide di metterlo in vendita. E’ questa la proposta che prende vita nelle camere del palazzo comunale di via Vittorio Veneto. Il palazzo De Marini potrebbe così tornare all’antico splenderore, un edificio del ‘700 di cui restano soltanto le mura perimetrali, sostenute dalle travi. Un affare non proprio, visto anche il vincolo da parte della Soprintendenza per una futura riqualificazione. Tanti i progetti e le idee che hanno “affollato” il palazzo pericolante rimasto, invece, vuoto e inutilizzato da anni. 

«Oltre la struttura in via San Giuseppe ci sono altri beni facenti parte del patrimonio comunale che saranno messi in vendita presto – precisò all’epoca il sindaco Paolo Cimmino – sgomberati i locali occupati precedentemente dalla pizzeria Malafronte, in via Trivione, il pacchetto completo compreso l’abitazione adiacente saranno alienati. Così come il parcheggio di via Sorrentino, al di sotto della piazzetta Aldo Moro. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++