Baby gang: preso un altro minore che partecipa al pestaggio di Arturo

 Baby gang: preso un altro minore che partecipa al pestaggio di Arturo


Per l’aggressione ad Arturo, il ragazzo di 17 anni accoltellato lo scorso 18 dicembre, in via Foria, a Napoli, la polizia ha arrestato un 17enne con l’accusa di tentato omicidio. Il provvedimento e’ stato emesso dal dal gip del tribunale dei minorenni su richiesta della Procura della Repubblica. Per la stessa vicenda il 24 dicembre e’ gia’ stato fermato un 15enne. Altri ragazzi, che avrebbero parte all’aggressione sferrando alcune coltellate, ferendo gravemente Arturo, sono ancora in corso di identificazione da parte degli agenti della polizia. Le indagini sono state avviate dalla Squadra Mobile della questura di Napoli, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni. Arturo fu colpito con numerose coltellate, anche alla gola e al torace, probabilmente allo scopo di rapinargli il cellulare, da un gruppo di giovani che lo avevano bloccato in via Foria. Arturo e’ stato costretto ad un lungo periodo di degenza in ospedale.

Secondo gli investigatori gli aggressori dopo avergli chiesto l’ora ed averlo invitato a seguirli, a fronte del suo rifiuto, lo avevano aggredito. In particolare, due di loro lo avevano colpito con coltelli, mentre gli altri due svolgevano la funzione di palo. Il ragazzo arrestato oggi non ha ancora compiuto 17 anni. Le attivita’ investigative proseguono senza sosta per identificare gli altri due giovani che hanno partecipato alla violenta aggressione; in particolare l’attenzione degli inquirenti e’ focalizzata su alcuni minorenni appartenenti ad un medesimo gruppo che si ritiene frequenti abitualmente il quartiere dove e’ avvenuto il fatto.