Pompei. Movida infernale in via Roma, cafoni e schiamazzi a notte fonda

Pompei. Movida infernale in via Roma, cafoni e schiamazzi a notte fonda


Via Roma continua a trasformarsi in una discoteca a cielo aperto nei week-end. Nonostante l’esposto presentato al sindaco Pietro Amitrano, che si sta occupando della questione, incivili e degrado restano sempre lì, a due passi dal Santuario e dal Comune. Clacson che suonano all’impazzata, macchine parcheggiate a ridosso dei marciapiedi e stereo ad alto volume, sono soltanto una parte di quello che i cittadini di via Roma sono costretti a subire sistematicamente – e fino a notte fonda – nei fine settimana. Non a caso, il Comune di piazza Bartolo Longo ha deciso – almeno nei week-end – di rendere tale zona del centro a traffico limitato. Al momento, però, manca un ok amministrativo per dare il via all’installazione delle telecamere che vigileranno sull’ingresso delle auto in quella che diventerà un’isola pedonale a tutti gli effetti. «Così non possiamo andare avanti – dicono i cittadini – anche nell’ultimo week-end abbiamo fatto i conti con incivili e degrado».