Scafati. Altra bomba contro Santocchio nella notte

Scafati. Altra bomba contro Santocchio nella notte


Un boato assordante che squarcia la fredda e piovosa serata di fine marzo. Ancora una volta una bomba carta, ancora una volta un negozio nel mirino, ancora una volta – quasi sicuramente – un messaggio intimidatorio nei confronti di un politico.

Insomma è una vera e propria strategia del terrore, quella messa in campo dai clan della camorra a Scafati contro l’ex consigliere comunale Mario Santocchio. Sì, perchè nel mirino, a sei giorni di distanza esatti, è finito un altro  locale sempre di Corso Nazionale, di proprietà del politico: un negozio di abbigliamento, situato proprio di fianco a quello sfitto da diverso tempo, che in precedenza era affittato a un venditore di scarpe, che era stato oggetto del primo raid.