Giornata della disconnessione, Napoli ci prova 

Giornata della disconnessione, Napoli ci prova 


Non sara’ facile ma Napoli ci prova: il prossimo 21 marzo (primo giorno di primavera) l’ Assessorato alla Cultura ed al Turismo del Comune lancia ‘La giornata della disconnessione’. L’invito a tutti, cittadini e turisti, e’ spegnere smartphon, tablet, computer, TV e tutti gli altri dispositivi di connessione digitale e fare cose insieme, comunicando, senza mediazioni di apparati tecnologici. Ed stato subito un fioccare di adesioni, a cominciare dal Teatro San Carlo, che ha organizzato esibizioni del coro di voci bianche e del corpo giovanile di ballo in Galleria Umberto. Il Museo Archeologico Nazionale proprio quel giorno aprira’ alle 15,30 la seconda edizione del festival ‘Muse al Museo’ con un concerto dei ragazzi della Scalzabanda insieme all’ Orchestra multietnica di Arezzo, in un corteo colorato dalla galleria Principe al museo. Nelle indicazioni per la Giornata (sottotitolo ‘come restare vivi’ citazione da Montesano che con il suo ‘vademecum per lettori selvaggi’ e’ l’ispiratore del concept) andare in libreria, ad ascoltare musica, a teatro, al cinema ma in sala, a ballare, a recitare poesie o serenate o abbracciarsi, baciarsi, fare all’amore, stringersi la mano, fare girotondi, sfilate in costume. Madrina della manifestazione, presentata dall’assessore Nino Daniele, molto soddisfatto perche’ tante altre proposte stanno arrivando da privati e istituzioni, e’ l’attrice Chiara Baffi. Ha aderito anche Palazzo Zevallos con la mostra ‘da De Nittis a Gemito’ a prezzo ridotto e un programma di musica e incontri, e il Pan che ospita la mostra su Dali’. Letture mattutine al Complesso dell’Ospedale degli Incurabili, sconti e sorprese per i ‘disconnessi’ anche alla libreria Pisanti mentre per la pausa pranzo l’appuntamento e’ al bagno Sirena. Nel pomeriggio passeggiate tra i monumenti a cominciare da Palazzo Reale, tante iniziative legate ai libri, da Insolitaguida all’Instituto Cervates, yoga, mostre e riuso creativo. A Forcella ”Laboratori musicali Annalisa Durante”con operatori Unicef e incontro con il rapper Lucariello. Lo scrittore Maurizio de Giovanni sara’ a Ponticelli. Apre le sue porte il Circolo Posillipo per uno spettacolo di poesia e musica e in serata Concerto gratuito al Teatro Mediterraneo per i 25 anni della Nuova Orchestra Scarlatti. Difficile che non ci scappi un selfie.