Castellammare. Vergogna al camposanto, ladri devastano le tombe

Castellammare. Vergogna al camposanto, ladri devastano le tombe


Si era recata al cimitero come ogni sabato mattina per dedicare una preghiera al marito defunto. Ma nei giorni scorsi la sua visita è stata accompagnata da una triste sorpresa. Il loculo in cui erano depositati i resti di suo marito era stato profanato. A raccontare la storia è Nunzia, la nipote della signora che ha assistito al lugubre spettacolo in una tranquilla mattina invernale. I ladri si sono introdotti nella cappella del cimitero, forse in cerca di oggetti preziosi, ma dopo aver rovistato nel loculo sono scappati via, lasciando tutto in disordine. «Quando mia nonna è arrivata al cimitero – racconta Nunzia – ha trovato il marmo completamente distrutto e le ossa di mio nonno sparse all’interno del loculo. Forse si aspettavano di trovare qualche oggetto di valore, ma non hanno rubato nulla». Immediata è scattata la denuncia ai carabinieri contro ignoti e le indagini sono in corso per provare a individuare il colpevole di questo lugubre tentativo di rapina.