Pompei. “Inginocchiati”, poi il raid al bar in appena 30 secondi

Pompei. “Inginocchiati”, poi il raid al bar in appena 30 secondi

"Inginocchiati", poi il raid al bar in appena 30 secondi

 

 Alle prime luci del mattino in via Plinio c’era già movimento. Operai, pronti a raggiungere il posto di lavoro, erano in giro per la zona che in tarda mattinata è frequentata da turisti da ogni parte del mondo. Il bar Magma era aperto, come di consueto, perché una delle poche caffetterie della città che lavora h24. E parecchi clienti erano già all’interno del locale per la solita colazione. Si sono ritrovati anche loro nel bel mezzo del raid. «Non vi muovete o finisce male», hanno urlato i malviventi in dialetto. «Tu inginocchiati», hanno poi ordinato a una donna. Temevano che potesse attivare il sistema d’allarme. 

Un piano studiato a tavolino. I tre banditi già sapevano dove mettere le mani. Un primo, dopo aver puntato la pistola in faccia ai dipendenti, ha messo in un grosso borsone i gratta e vinci. Un secondo s’è diretto verso la cassa, portando via i soldi in contanti. Il terzo, invece, è piombato nel reparto adibito per la vendita alle sigarette. In appena 34 secondi avevano già raccolto tutto il materiale.