Portici, furto con spaccata: svaligiata boutique in via Diaz

Portici, furto con spaccata: svaligiata boutique in via Diaz

Portici, furto con spaccata: svaligiata boutique in via Diaz

Portici. Furto con spaccata in un negozio di abbigliamento in via Armando Diaz: ladri in fuga con il bottino da 6.000 euro: un nuovo raid criminale tra le via della città della Reggia sconvolge la serenità dei commercianti. Stavolta a finire nella rete dei criminali è il negozio di abbigliamento di capi griffati Myspace, collocato nel cuore del centro cittadino. Secondo le indagini condotte dagli uomini in divisa della polizia di Stato del commissariato Portici-Ercolano agli ordini del dirigente Emilio Basile, una banda di ignoti – armati di una semplice mazzola – intorno alle 4 del mattino hanno prima spaccato la vetrata dell’attività commerciale, poi si sono introdotti all’interno e hanno rubato vestiti per un valore di 6.000 euro. Secondo la denuncia presentata direttamente dai titolari del negozio che al mattino hanno dovuto apprendere l’accaduto, i malviventi nel giro di pochi minuti e nel cuore della notte, sono riusciti a fare razzia di abiti griffati dal dispendioso valore, senza farsi notare da nessuno. Dalla lussuosa marca Monclair passando per i giubbini primaverili della Blauer, i ladri non si sono fatti sfuggire nessun capo di abbigliamento e con l’ausilio di semplici buste di plastica hanno caricato il tutto a bordo del mezzo impiegato per il raid e via a tutto gas. Gli agenti della polizia chiamati a dare un volto e un nome ai malviventi, nelle scorse ore, hanno acquisito i circuiti della videosorveglianza pubblica e privata a Portici. Da alcuni frame ripresi direttamente dalle telecamere del negozio bersagliato, si è appreso che la banda ha agito nel più classico dei modi: a volto coperto rendendosi difficilmente rintracciabili. Però non è escluso che – grazie alle registrazioni degli altri impianti – si sia riuscito a riprendere il numero di targa dell’auto utilizzata per il colpo che possa condurre gli uomini in divisa agli autori dell’ennesimo furto all’ombra della Reggia. Solo pochi giorni fa, infatti, alcuni vandali si sono introdotti nella sede succursale del liceo scientifico Filippo Silvestri di via Palladino: armati di bombole spray, i vandali hanno imbrattato con simboli fallici e frasi oscene le mura della scuola. Dunque i colpi e i furti a Portici tornano a far discutere i cittadini pronti a richiedere più controlli sul territorio.