Action-X3, rugged ma con stile

Action-X3, rugged ma con stile

Action-X3, rugged ma con stile

A chi non è mai capitato di far cadere il proprio smartphone in modo accidentale procurando danni talvolta anche gravi? La verità è che i telefoni in circolazione sono sempre più belli e sofisticati, ma diventano anche sempre più fragili. Fanno eccezione a questa regola i cosiddetti rugged, dispositivi che hanno come caratteristica principale la resistenza a cadute, urti, polvere ed immersione nei liquidi. Sono progettati per essere utilizzati in ambienti di lavoro come i cantieri edili o per attività sportive come l’escursionismo, ma hanno il loro tallone di Achille nel design, almeno se si fa riferimento ai canoni di bellezza attualmente in voga. La peculiarità di Action-X3 della francese Crosscall è quella di essere uno smartphone rugged a tutti gli effetti, peraltro tra i più resistenti in circolazione, ma di non apparire tale almeno a prima vista.

Nella confezione di vendita trovano posto, oltre il telefono, un paio di auricolari impermeabili IPX6, un cavo USB-type C, un caricabatteria 2A/10W, cordoncino da collo e un X-Blocker.

Di colore nero con dimensioni pari a 152,5 x 79 x 12,5 mm, e un peso di 213 g, Action X-3 ha una resistente scocca in metallo e soddisfa i criteri dello standard militare MIL STD 810G e IK02, avendo superato a pieni voti una serie di severi test riconosciuti dal Developmental Test Command dell’US Army. Questo comporta che il telefono, da noi sottoposto a cadute ripetute su una superficie in cemento da un’altezza di 1,2 metri, non ha mai riportato danni, se non qualche lieve graffio al rivestimento esterno in plastica. La certificazione IP68 garantisce, inoltre, la totale impenetrabilità alle polveri, oltre la possibilità di lasciarlo immerso in qualsiasi liquido (anche acqua di mare o solventi) fino a 2 metri per 60 minuti. È in grado di funzionare senza alcun problema nell’intervallo di temperature che va da – 25 °C a 50 °C.

Action-X3, rugged ma con stile

Durante la nostra prova lo abbiamo immerso in un recipiente di acqua calda (40 °C), che è stato poi portato a -19 °C. Ebbene, mentre era nel congelatore, all’interno del blocco di ghiaccio formatosi, il telefono, ricevendo chiamate entranti, ha più volte squillato…

Action-X3, rugged ma con stile

Frontalmente, protetto da un vetro Corning Gorilla 4 antigraffio, c’è il touchscreen, con, al di sopra, la capsula auricolare, impreziosita da una griglia rossa, affiancato dell’obiettivo della camera frontale, al di sotto, il logo Crosscall. Sul retro la fotocamera posteriore e il connettore X-Link, di cui parleremo in seguito.

Action-X3, rugged ma con stile

Lungo il bordo laterale, a sinistra, il pulsante on/off e il carrellino estraibile che può ospitare due schede nanoSIM telefoniche o, in alternativa, una nanoSIM e una microSD (fino a 128 GB);

Action-X3, rugged ma con stilea destra, i tasti del volume e un pulsante rosso zigrinato programmabile; nella parte superiore, il jack standard da 3,5 mm per le cuffie, sotto, la porta USB-typeC, entrambi protetti da coperchi removibili a tenuta stagna.

Il display da 5” con risoluzione HD (1280 x 720 pixel) è di tipo capacitivo e può essere usato sia con dispositivo completamente immerso in acqua che con i guanti. L’elevata luminosità garantisce la possibilità di utilizzarlo anche sotto i raggi diretti del sole o in situazioni dove la luce ambientale è particolarmente forte. Tenendo il telefono con una sola mano, lasciando libera l’altra, ogni punto dello schermo è facilmente raggiungibile con un semplice movimento del pollice.

Per quanto riguarda la dotazione hardware, Action-X3 è da considerarsi un medio gamma. Il chipset con cui è equipaggiato è, infatti, un Qualcomm Snapdragon 8937, un octa-core che gira con una frequenza 1.4 Ghz ed è supportato da ben 3 GB di RAM. Questo permette di non avere mai rallentamenti, anche con tante applicazioni aperte. Girano senza lag o perdite di qualità anche i games più recenti. La memoria interna è da 32 GB espandibile con microSD. Per la connettività ci sono Bluetooth 4.1, Wi-Fi AC per trasferimenti fulminei e il 4G per la navigazione in mobilità. Dulcis in fundo la batteria da 3500 mAh, che, a detta del produttore, garantisce un’autonomia di 3 ore in chiamata, 10 ore in GPS con funzioni di navigazione e ben 24 giorni in standby. Durante il nostro test abbiamo sempre superato abbondantemente la giornata di utilizzo.

Lato fotocamera, sono presenti due sensori: uno da 5 MP frontale e uno da 12 MP nella parte posteriore. Quest’ultimo sfrutta la tecnologia PDAF e un flash LED per gli scatti in notturna ed è in grado di registrare video fino al Full HD a 24 fps. Le foto sono di buona qualità, selfie compresi.

Sotto il profilo software l’Action X-3 è equipaggiato con Android 7.1.2 Nougat, con interfaccia utente molto vicina all’esperienza pura Google. Non è da escludere un futuro aggiornamento ad Android 8.0 Oreo. L’ottimizzazione permette al device di essere sempre reattivo e scattante, e, anche messo sotto sforzo, non abbiamo mai riscontrato rallentamenti o lag nell’esperienza d’uso. Tra le app preinstallate, X3 sensors che consente l’accesso diretto ai dati di bussola, accelerometro, GPS, sensori di prossimità e di luminosità, Bluetooth, rete Wi-FI e corrente di scarica della batteria.

Action-X3, rugged ma con stile

Tra i plus di questo prodotto c’è la tecnologia X-Link, che permette di agganciare magneticamente al telefono, tramite un attacco circolare presente nella parte posteriore, un vero e proprio ecosistema di accessori. Tra questi l’X-Dock, un supporto da tavolo su cui basta poggiare il telefono per ricaricarlo o trasferire dati, X-Car, che svolge le stesse funzioni in auto e, ancora, X-Bike per l’utilizzo in bici.

In vendita a 349 euro, Action X-3 si può acquistare nei principali store on line e nei negozi TIM. Se avete bisogno di uno smartphone pressoché indistruttibile con buone prestazioni ed esteticamente piacevole, questo Crosscall è la scelta giusta.