Lettere. L’amante dentro al letto e la moglie sul divano

Lettere. L’amante dentro al letto e la moglie sul divano


Lui, lei e l’altra sotto lo stesso tetto. Una violenza psicologica che va oltre l’immaginazione e stride forte nel terzo millennio. Una donna annullata e costretta a convivere con l’amante del marito. Nessuno ha mai parlato ma la situazione era chiara agli abitanti di Lettere, un piccolo paese dei Monti Lattari. Una mamma responsabile della vita di quattro figli a cui ha cercato di nascondere anche l’impossibile. La donna era costretta a dormire sul divano mentre il letto matrimoniale era occupato dal marito e dall’amante di lui. Un piccolo harem che l’uomo aveva messo su all’interno delle mura domestiche, scacciando via la coniuge senza più diritti ma con tutti i doveri in attivo.