Torre Annunziata. Mamma rom può perdere i figli, “La aiuterò a trovare un lavoro”

Torre Annunziata. Mamma rom può perdere i figli, “La aiuterò a trovare un lavoro”


«Non sono una persona ricca ma semplicemente un cittadino che vuole tendere la mano e offrire a questa donna un’occasione, quella che gli è stata tolta o negata». Michele Izzo ha 65 anni, un uomo semplice, modesto. Tra le mani ha il quotidiano Metropolis dal quale apprende la storia di Maria, la mamma denunciata dai carabinieri della stazione di Torre Annunziata per abbandono di minori. Secondo le accuse messe nero su bianco dalle forze dell’ordine avrebbe lasciato che le sue bimbe di appena quattro e undici anni mendicassero per strada. Ha provato a giustificarsi davanti alle domande dei carabinieri affermando che lo ha fatto «per fame». 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++