Sant’Antonio Abate. Strade colabrodo, l’ira di Donadio: “Il sindaco faccia un giro in periferia”

Sant’Antonio Abate. Strade colabrodo, l’ira di Donadio: “Il sindaco faccia un giro in periferia”


 

 Strade colabrodo e manutenzione a singhiozzo l’amministrazione Varone resta nel mirino delle polemiche. Non semplice fare slalom tra le buche soprattutto durante le giornate piovose. Un monito, l’ennesimo, che arriva dall’ex consigliera Donatella Donadio per un ritardo non giustificato sulla messa in sicurezza delle strade centrali e periferiche. 

«In periferia la manutenzione stradale è letteralmente inesistente, e non che al centro le cose siano migliori. Fossi e asfalto sbriciolato sono un rischio per automobilisti e pedoni oltre a rappresentare un costo futuro per l’amministrazione comunale». Sottolinea a doppia linea l’ex consigliera comunale di Sant’Antonio Abate e leader del gruppo «Oltre», Donatella Donadio. 

«Via Salette e Via Paludicella – aggiunge – ad esempio assomigliano a un cratere lunare, basterebbe guardare le immagini che stanno viaggiando sui social network per rendersene conto».