Castellammare. Falsi posti di lavoro in Italo: “Io rovinato dai truffatori”

Falsi posti di lavoro in Italo: "Io rovinato dai truffatori"

Falsi posti di lavoro in Italo: "Io rovinato dai truffatori"

Sfruttando la disperazione dei giovani disoccupati, avrebbero illuso e truffato oltre 30 persone. In cambio di assegni post-datati da migliaia di euro, garantivano il sogno del “posto fisso”, con tanto di speranza per possibili scatti di carriera. E per farlo, avrebbero usato il marchio “Italo”, la famosa compagnia di trasporto su ferro che da anni fa concorrenza Trenitalia. Una vicenda assurda e sconvolgente per la quale sono a processo – davanti ai giudici del tribunale di Torre Annunziata – 5 imputati. Gli stabiesi Catello Gargiulo, Francesco Buondonno e Francesco d’Assisi di Maio e i nolani Andrea Viscardi e Giulio Raimo. Sono accusati, a vario titolo, di aver messo in piedi un’associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Per tutti gli imputati – rinviati a giudizio a ne 2017 – ieri mattina si è aperto ufficialmente il processo di primo grado. nel corso dell’udienza è stata ascolata anche una vittima.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS