Scarcerato Alfredo Romeo Consip, l’ora dei confronti

Scarcerato Alfredo Romeo  Consip, l’ora dei confronti

Torna libero Alfredo Romeo, figura- chiave della maxindagine di Roma, su disposizione della I sezione del tribunale di Napoli davanti alla quale il 10 aprile prossimo comincera’ il processo a Romeo e al suo collaboratore Ivan Russo, accusati di corruzione Una scarcerazione che arriva nel giorno in cui e’ andato in scena, in una caserma dei carabinieri a Roma, il confronto all’americana tra l’ex amministratore di Consip, Luigi Marroni e l’ex comandante della Legione Toscana dell’Arma, Emanuele Saltalamacchia. I pm della Procura di Roma hanno messo a punto il ricorso che presenteranno in Cassazione per impugnare la decisione del Riesame di annullare l’interdizione dal servizio per un anno del maggiore dei carabinieri, Gianpaolo Scafarto. L’indagine su Consip, nei suoi vari filoni, vive in questi giorni accelerazioni nell’attivita’ istruttoria. Il faccia a faccia tra Marroni e il generale Saltalamacchia, durato circa un’ora, rappresenta il primo “step” in vista di quello che vedra’ protagonista lo stesso ex numero della Centrale unica di acquisti della Pa e il ministro dello Sport, Luca Lotti.

Quest’ultimo, che ha sempre respinto le accuse, viene tirato in ballo da Marroni, cosi’ come Saltalamacchia, nel filone sulla fuga di notizie relative all’indagine avviata dai pm di Napoli e arrivata a Roma per competenza. Nel dicembre del 2016, infatti, Marroni aveva raccontato ai carabinieri del Noe e ai pm partenopei che Lotti, Saltalamacchia e il presidente di Publiacqua Firenze, Filippo Vannoni, gli avevano rivelato l’esistenza di una indagine sui vertici della societa’ oltre che la presenza di cimici nel suo ufficio. Il confronto tra Marroni e il ministro potrebbe avvenire prima di Pasqua.


ULTIME NEWS