Lavoro: Auchan, a Napoli “Perdite insostenibili”. La cessione passa al marchio “Sole365”

Lavoro: Auchan, a Napoli “Perdite insostenibili”. La cessione passa al marchio “Sole365”

NAPOLI –  “In data odierna i vertici diAuchan Retail Italia hanno comunicato ai collaboratori e alle rappresentanze sindacali degli ipermercati di Napoli, in via Argine, e di Catania, in via La Rena, la decisione dell’azienda di interrompere l’attivita’ commerciale nel corso del mese di aprile per la gravissima situazione economica di questi punti vendita, gia’ nota da tempo”. Lo afferma in una nota Auchan Retail, aggiungendo di aver, nel caso dell’ipermercato di Napoli, “definito un accordo preliminare per affittare il ramo d’azienda alimentare ad un noto imprenditore locale. Il marchio Sole365 della famiglia Apuzzo.”Questa operazione potra’ garantire continuita’ occupazionale per una parte dell’attuale organico che sara’ rilevata dal nuovo operatore”. “Con senso di responsabilita’ – afferma Auchan Retail – l’azienda e’ impegnata a limitare gli impatti sociali, cercando di individuare le migliori soluzioni per ogni collaboratore. Pertanto, saranno attivate una serie di iniziative e si aprira’ un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali per entrambi i punti vendita. Dopo anni di continue perdite, nonostante gli sforzi dell’azienda per il rilancio commerciale dei due punti vendita, la situazione di questi due ipermercati non e’ piu’ sostenibile”. “La nostra forte convinzione – afferma il direttore generale Auchan Retail Italia Ame’rico Ribeiro – e’ di voler consolidare la nostra presenza in Italia. Attualmente e’ in corso un processo di trasformazione fisica e digitale della nostra rete, con la convergenza sull’insegna unica e sviluppando la nostra strategia di marca”. La cessione al marchio “Sole365” potrebbe interessare anche i punti vendita di Pompei e Nola, ma su questo punto non ci sono ancora conferme da parte dell’azienda.

Regione Campania, no alla chiusura di Auchan in via Argine

I lavoratori Auchan di via Argine a Napoli hanno richiesto la presenza urgente del Governo Regionale dopo che, si legge in una nota, “l’ azienda ha annunciato, all’inizio dei turni, la chiusura del punto vendita entro il 30 aprile 2018. Unito allo sgomento dei 153 lavoratori coinvolti, l’indignazione della Regione verso una notizia che sembra lasciare pochi margini di trattativa, stando al comunicato diffuso dall’azienda”. L’assessore al Lavoro della Giunta regionale Sonia Palmeri, attivata dai lavoratori, “e’ accorsa sul luogo di lavoro per ascoltare le ragioni dei lavoratori e la posizione dell’azienda. Al termine di un serrato confronto con tutte le parti coinvolte, il Governo Regionale ha ribadito un fermo NO alla chiusura dell’ipermercato ed insieme all’assessore alle Attivita’ Produttive Amedeo Lepore si procedera’ a chiedere ad horas un tavolo presso l’ unita’ di crisi nazionale per scongiurare l’ennesimo attacco al tessuto produttivo campano”.


ULTIME NEWS